aak - Mar 20 - Benvenuta Primavera 01

NEL MARE CI SONO I COCCODRILLI

Valutazione attuale:  / 6
ScarsoOttimo 

Bisogna leggere questo, dei tanti pubblicati sui migranti, perchè non tenta di muovere a compassione. La scrittura è tesa e lucida come una cronaca ed è forse questo che contribuisce a accrescere il senso di incredulità di noi che osserviamo dalla parte comoda del mondo. Ha solo 10 anni, Enaiatollah, ma per la vita che gli è toccata in sorte, deve imparare a pensare e agire già come adulto; la madre lo abbandona al confine afghano per rendergli più veloce la fuga dopo avergli lasciato come talismani tre raccomandazioni: non rubare, non drogarti, non usare armi. La sua odissea per i lidi del Mediterraneo in cerca di un porto accogliente è dolorosa e avvincente allo stesso tempo: c'è da procurarsi di che mangiare e di che pagare i trafficanti e c'è da restare vivi durante i viaggi dove non importa se sei solo un bambino e la legge è più simile a quella animale. La storia è vera e ha un epilogo felice: Enaiatollah vive e studia a Torino e ha una pagina FB, per quelli che se lo sono già fatto amico tra le pagine del libro. Mi viene spontaneo associare un ascolto alla lettura: "Mio fratello che guardi il mondo" di Ivano Fossati.

Fabio Geda - Nel mare ci sono i coccodrilli - Baldini & Castoldi - 2010 - anni 12+