aak - Giu 20 - Giornata mondiale del rifugiato

LA STRAORDINARIA INVENZIONE DI HUGO CABRET

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

E' un libro ma sembra un film perchè alterna le pagine scritte a lunghe sequenze disegnate in chiaroscuro che narrano al posto delle parole. Sullo sfondo suggestivo della Parigi di inizio '900 le avventure di Hugo, rimasto solo a provvedere a se stesso si intrecciano con la vita di fine carriera di Georges Méliès, quest'ultimo realmente esistito e considerato uno dei padri del cinema e primo sperimentatore di effetti speciali e cinema di fantascienza. I due finiranno per riscattarsi a vicenda, entrambi dalla solitudine, dall'uno subita, dall'altro autoimposta. Bello anche il film omonimo girato da Scorsese con le scenografie del "nostro" Dante Ferretti. Per un salto nel tempo, da vedere il cortometraggio più conosciuto e suggestivo di Méliès: "Viaggio nella luna".

Brian Selznick - La straordinaria invenzione di Hugo Cabret - Mondadori, 2007