Iscrizioni 05

EDUCAZIONE E PACE

Valutazione attuale:  / 3
ScarsoOttimo 

Uno degli aspetti più affascinanti del pensiero montessoriano è la centralità del rapporto educazione e pace. In questo libro è evidente una concezione della "pace" non come concetto negativo per indicare la fine della guerra, ma come "concetto positivo di riforma sociale e morale costruttiva", universale, a cui è collegata una precisa idea di educazione. 

Nella visione cosmica di Montessori l'educazione è aiuto alla vita e la pace non è una costruzione metafisica o giuridica, ma un'esperienza vissuta in modo straordinariamente delicato. Imparare la pace significa vivere la pace, con umiltà, partendo dal bambino in quanto "in lui risiede l'origine e la chiave dell'umanità".

Montessori è consapevole della lunga e difficile opera che l'educazione ha davanti; invita, però, a valorizzare l'istinto sociale innato del bambino e a coltivare, fra le "due strade possibili nello sviluppo della personalità: quella dell'uomo che ama e quella dell'uomo che possiede", la prima, unica via per accedere alla convivenza basata sulla cooperazione, il rispetto e l'accettazione della diversità come valore e opportunità di crescita, contro il pericolo di una via che privilegi il culto dell'interesse personale, della soddisfazione immediata e materiale dei propri desideri.

Ne emerge l'importanza dell'educazione nell'ambito della scienza della pace, il cui fine è di elevare l'individuo e la società. "L'educazione è l'arma della pace" e non può limitarsi all'istruzione, bensì deve mirare allo sviluppo integrale della personalità.

Spero che capiti a tutti gli educatori di leggere questo libro.